Champagne Cristal Rosè 2013 Louis Roederer

 570,00

Champagne Cristal Rosè 2013 Louis Roederer

ELABORAZIONE
Crus: Aÿ, Avize, Mesnil-sur-Oger
Terroir: 50% vigneto della «Rivière»
50% vigneto della «Côte»

55% Pinot Nero

45% Chardonnay

vini affinati in legno: 20%
Fermentazione malolattica: 0%
Dosaggio: 7g/l
Vinificazione: “infusione” lunga e dolce, tecnica esclusiva
della Maison. Una parte dei succhi di Chardonnay viene
versata in una macerazione di Pinot noir, per fermentare
insieme e integrarsi perfettamente.

 

COMMENTI DI
DEGUSTAZIONE
Colore rosa tenue, leggero e delicato.
Effervescenza brillante, estremamente fine e dinamica.
Raffinato bouquet di frutti rossi aciduli appena raccolti
(fragole di bosco, lamponi) e di petali di fiori con note
di limone. Le fragranze profumate si intrecciano
delicatamente, nella loro purezza e definizione,
arricchendosi gradualmente di sfumature di mandorla
fresca, pane e spezie (fave di cacao). Siamo ben oltre il
bouquet, grazie alla perfetta fusione di queste sfumature
dalla tonalità eterea.
Palato intenso, vellutato e ammaliante che ben si
distingue nonostante questi profumi. I frutti rossi succosi
e concentrati accompagnano gradualmente verso il
liquore al lampone, supportato da agrumi zuccherini
tonificanti. L’armonia e la delicatezza sono rafforzate
dall’effervescenza cremosa che regala una sensazione
concentrata e rotonda. La freschezza minerale distende
poi la materia, che diventa verticale, calcarea, salina e
sapida… un’infinita sensazione di accelerazione dovuta
ai terreni calcarei luminosi e puri

2 disponibili

COD: Champagne Cristal rose 2013 Louis Roederer Categorie: ,

Descrizione

Louis Roederer

Fondata a Reims nel 1776, la Casa Louis Roederer è rimasta negli anni di proprietà strettamente familiare: tutt’oggi appartiene infatti ai discendenti di Louis Roederer.
La Casa vanta una proprietà di oltre 243 ettari di vigna, che sono classificati tra il 95% ed il 100% nella scala qualitativa dei cru e che garantiscono la quasi totalità del fabbisogno d’uve.

Questo fatto, oltre a spiegare il meritato appellativo di “Champagne de propriétaire” consente all’azienda di mantenere, come obiettivo costante, la ricerca del miglior risultato qualitativo.