CUVÉE PRESTIGE Franciacorta Docg Ca’ del Bosco mini 0.375 l

 20,00

CUVÉE PRESTIGE Franciacorta Docg MINI 0.375L

Ca’ del Bosco

formato 0.375 l

 

DENOMINAZIONE
Franciacorta.

VARIETÀ DELLE UVE
Chardonnay 84%, Pinot Bianco 2%, Pinot Nero 14%.

VIGNETI DI ORIGINE
157 vigne a Chardonnay, dall’età media di 30 anni, ubicate nei Comuni di Erbusco, Adro, Cazzago San Martino, Corte Franca, Iseo e Passirano.
5 vigne a Pinot Bianco, dall’età media di 27 anni, ubicate nel Comune di Passirano.
27 vigne a Pinot Nero, dell’età media di 20 anni, ubicate nei Comuni di Erbusco, Provaglio d’Iseo e
Passirano.

ASSEMBLAGGIO
81% vini vendemmia 2018
7% vini riserva 2017
12% vini riserva 2016
2018. Inverno dal finale molto freddo: febbraio con neve e temperature minime fino a -7°C. Con l’inizio della primavera il clima è rimasto freddo e umido e la vite ha iniziato il germogliamento in ritardo di una decina di giorni rispetto al consueto. Dalla metà di aprile un anomalo innalzamento delle temperature fino ai 29°C ha favorito un abbondante fecondazione dei fiori, ma dal mese di maggio la pioggia è tornata protagonista. Solo dal 15 di luglio si è vista la vera estate che è proseguita fino al 25 di agosto con temperature fin sopra lamedia, con caldo quasi torrido in agosto. La pioggia, che ha salvato l’annata, è arrivata nella terza decade di agosto e ha soddisfatto il fabbisogno idrico delle viti. Questo millesimo è caratterizzato da una natura molto generosa, gestita con diradamenti.
Il risultato è una Cuvée molto elegante ed ampia dove il frutto dello chardonnay riesce ad esprimesi al meglio. Vendemmia iniziata il 13 agosto e conclusasi nella prima decade di settembre raccogliendo per tutto il periodo uve bellissime, sane e in perfetta maturazione. Resa media per ettaro di 9.800 kilogrammi di uva, equivalenti a 6.170 litri di vino (resa in vino: 63%).

VINIFICAZIONE
I vini base della Cuvée Prestige sono il frutto di un’accurata selezione delle uve e di una sapiente vinificazione condotta nel pieno rispetto del Metodo Ca’ del Bosco. Le uve, raccolte a mano in piccole cassette, vengono classificate e raffreddate. Ogni grappolo viene selezionato da occhi e mani esperte, per poi beneficiare di esclusive “terme degli acini”. Un particolare sistema di lavaggio e idromassaggio dei grappoli, tramite tre vasche di ammollo e un tunnel di asciugatura. Dopo la pigiatura in assenza di ossigeno, tutti i mosti dei vini base fermentano in serbatoi d’acciaio termocondizionati e qui rimangono fino al marzo successivo. Sette mesi di affinamento sono quindi necessari al vino per illimpidirsi, maturare e fare emergere al meglio il carattere delle vigne di origine. I vini vengono poi sapientemente assemblati nel “rito magico” della creazione della cuvée. Solo dopo un affinamento sui lieviti di minimo 2 anni questo Franciacorta può esprimere tutta la sua ricchezza e identità. Il dégorgement avviene in assenza di ossigeno, utilizzando un sistema unico, ideato e brevettato da Ca’ del Bosco. Questo evita shock ossidativi e ulteriori aggiunte di solfiti. Rende i nostri Franciacorta più puri, più gradevoli e più longevi. Infine ogni bottiglia confezionata viene marcata in modo univoco, per garantirne la tracciabilità.

TIRAGGIO
Da aprile a giugno dell’anno successivo alla vendemmia.

AFFINAMENTO MEDIO SUI LIEVITI
25 mesi.

DOSAGGIO ALLA SBOCCATURA
Apporto in zuccheri pari a 1,0 grammi/litro – “Extra Brut”.

DATI ANALITICI ALLA SBOCCATURA
Alcool 12,87% Vol.; pH 3,16; Acidità Totale 5,37 grammi/litro; Acidità Volatile 0,36 grammi/litro.

SOLFITI
Anidride Solforosa totale massimo 47 milligrammi/litro (limite legale massimo: 185 milligrammi/
litro), concentrazione specificata in retroetichetta.

3 disponibili

COD: cuveeprestigecadelbosco-1 Categorie: ,

Descrizione

Ci sono attimi che non hanno parole. Solo le sensazioni li possono definire, emozioni che sanno giungere al cuore e che diventano estasi, gioia e bellezza di un momento da racchiudere nel più intimo dei ricordi. L’arte del vino come istante di vita a sé, capolavoro figlio di quel talento che solo alcuni uomini sanno raggiungere, in cui dedizione e capacità si fondono nel magico e arcano connubio con la natura. L’infinito in una goccia, frutto di una passione lenta, devota e meticolosa. Gli uomini, come le terre, hanno una vocazione. È stato così che un ragazzo di una quindicina d’anni ha avuto la folgorante intuizione di quale sarebbe potuta essere una vita vissuta alla luce della sua realizzazione. L’incontro fra il giovanissimo Maurizio Zanella e la dolcezza della Franciacorta, quando la madre si trasferisce ad Erbusco e impianta il primo vigneto, è il primo contatto di quello che sarebbe stato l’amore di una vita. Ma è dopo un viaggio in Champagne, la cui meta sono le famose maisons dove nasce quel vino che da sempre affascina ed accende la fantasia, che Maurizio ritorna con l’idea irremovibile di realizzare qualcosa di simile. Quella che era una casa immersa in un bosco di castagni, si è trasformata in una delle più moderne e avanzate cantine d’Italia. Da allora un unico principio definisce l’essenza di Ca’ del Bosco: la ricerca dell’eccellenza.