LES 7 CRUS – Extra Brut Agrapart

 85,00

LES 7 CRUS – Extra Brut Agrapart

Vitigni: 90% Chardonnay – 10% Pinot Noir

Assemblaggio dei 7 Crus dell’azienda: Avize, Oger, Oiry e Cramant (Grands Crus) e Avenay Val d’Or, Coligny (1er Crus) e Vauciennes.

Cuvée composta dal 60% da vini della vendemmia 2018 (1er Crus e Vauciennes) e dal 40% della vendemmia 2017 (vins de réserve provenienti dai Grands Crus, metà dei quali invecchiati in demi-muidi).

La fermentazione malolattica è completa. “Mise en bouteille” nel maggio 2019 senza filtrazione né chiarifica. Il vino è rimasto sui lieviti per un periodo dai 20 ai 32 mesi. Il “remuage” è stato fatto manualmente.

“Dègorgement” 60 giorni prima della commercializzazione.

Il dosaggio è limitato a 6 g di zucchero/litro.

SO2 < 50 mg / litre.

 

3 disponibili

COD: LES 7 CRUS - Extra Brut Agrapart Categorie: ,

Descrizione

Agrapart

Azienda fondata nel 1894 ad Avize, nel cuore della Côtes des Blancs, da Arthur Agrapart.

Lo Champagne Agrapart è, fin dalla creazione dell’azienda, uno Champagne di Récoltant Manipulant (R.M.), in effetti, le generazioni di viticoltori appassionati che si sono susseguiti sono sempre intervenuti sulle differenti fasi della vinificazione, dal lavoro in vigna all’imbottigliamento e alla commercializzazione.
Il Récoltant Manipulant ha questo privilegio, perché gestisce e controlla ogni momento, dalla maturazione delle sue uve all’evoluzione del suo vino.

L’azienda Agrapart è situata ad Avize ed i suoi vigneti, pari a 12 ettari sono distribuiti a Oger, Cramant, Oiry e Avize (tutti Grand Crus della Côte des Blancs) e a Avenay-val-dor, Coligny (Premiers Crus) e Vauciennes.
Tale situazione geografica, nel cuore dello Champagne e nei villaggi classificati “Grand Cru” è eccezionale.
Il suolo gessoso, specifico della Côte des Blancs, crea le condizioni ideali per il vigneto Chardonnay e apporta al vino freschezza ed eleganza.

Vendemmia: il trasporto delle uve è rapido allo scopo di torchiarle prima possibile, in cassette bucate, lavate sistematicamente dopo ogni utilizzo.
Torchiatura: torchio tradizionale Coquard 4000 kg. La torchiatura è lenta e selettiva in modo da separare le qualità dei succhi d’uva.
Sfecciatura: statica, senza enzimi.
Inoculazione: lieviti indigeni delle uve.
Vinificazione: i vini più importanti maturano in botti di legno di rovere (capacità di circa 600 lt.), non si ricerca il gusto legnoso ma l’ossidoriduzione (l’ossigeno non è un nemico del vino). In vasche di acciaio i vini più morbidi. La fermentazione malolattica è procurata per apportare più stabilità, equilibrio ed evoluzione al vino. I vini sono mantenuti sulle loro fecce prima di essere assaggiati per l’assemblaggio del tipo di cuvée. La stabilizzazione tartrica avviene in modo naturale durante l’inverno.
L’imbottigliamento avviene, senza collaggio o filtrazione. Le bottiglie sono depositate in cantine scavate a temperatura costante (10°) la quale assicura una lenta fermentazione, garanzia di qualità e finezza delle bollicine.

Sostenitore della vinificazione parcellare, Agrapart tende ad esprimere l’identità, la diversità e la tipicità di ogni territorio.
Dalla cuvée ” Les 7 Crus”, rappresentativa dell’insieme dei vigneti, si affina la ricerca con “Terroirs” frutto della diversità dei Grands Crus.
“Mineral” rappresenta Avize e Cramant, terreni molto calcarei che esprimono al meglio la mineralità.
Ed infine ” L’Avizoise” e “Venus”, due Champagne mono cru dove la diversità del territorio di Avize è messa in evidenza.
Vini concepiti in tutta sincerità, con personalità. Un mestiere, una passione dove ogni dettaglio ha la sua importanza per ottenere un grande Champagne.

Da sempre nel rispetto della natura, Agrapart si occupa del suo vigneto…
Al ritmo delle stagioni, il vino matura nelle cantine…
Il tempo, il rispetto, il rigore, sono fondamentali affinché il vino rifletta la tipicità del territorio…