PIETRA 2021 VERDECA IGT SALENTO MENHIR

 15,00

PIETRA 2021 VERDECA IGT SALENTO

MENHIR

 

 

Denominazione: Verdeca IGT Salento

Vitigni:  Verdeca

Zona di produzione: Salento

Struttura del terreno: mediamente profondo su strati di roccia calcarea

Età delle viti: 30 anni

Sistema di allevamento: Guyot

Vendemmia: raccolta manuale. III settimana di settembre

Vinificazione: fermentazione a temperatura controllata a 15°C per 15 giorni in vasche di acciaio

Affinamento: a fine fermentazione il vino sosta su fecce fini per almeno 3 mesi in vasche d’acciaio

Gradazione alcolica: 12%

 

Temperatura di servizio 9 – 11° C

3 disponibili

COD: PIETRA 2021 VERDECA IGT SALENTO MENHIR Categorie: ,

Descrizione

Terreno fertile dove coltivare la filosofia Menhir Salento.

Sin dalla sua nascita, Menhir Salento ha compreso l’importanza del territorio come elemento da sostenere e valorizzare con impegno costante. Il rispetto e la tutela sono i principi che guidano le attività aziendali nella consapevolezza che solo attraverso tali attenzioni è possibile garantire continuità, crescita e sviluppo della produzione. L’Azienda opera non soltanto adottando un sistema produttivo sostenibile e attento a salvaguardare l’ambiente circostante, ma anche preservando il patrimonio del territorio nella sua interezza. Agricoltura sostenibile per Menhir significa essere in armonia con l’ambiente circostante, attraverso l’uso razionale delle risorse naturali, dalla vigna alla cantina.

Tale processo prevede:

• Lotta integrata. Rispetto al biologico ci permette di difendere meglio la vite dalle varie patologie cui è sensibile, facendo un minor numero di trattamenti e utilizzando un minor quantitativo di principio attivo. Il minor numero di trattamenti e la maggiore efficacia dei principi attivi autorizzati ci permettono di diminuire l’effetto deriva (inquinamento ambientale). Inoltre, il nostro piano di difesa non viene effettuato a calendario (es. un trattamento ogni settimana per essere sempre coperto) ma bensì sulla base di modelli previsionali che valutano tutti i fattori, meteorologici e fisiologici, considerati incidenti ai fini di una possibile infezione. Quando l’algoritmo e l’esperienza sul campo ci evidenziano un rischio di infezione, interveniamo. In questo modo siamo riusciti a ridurre i trattamenti effettuati fino al 50%.

• Gestione del suolo. Incremento della fertilità tramite sovescio. Sovescio significa seminare durante il periodo autunnale, tra i filari dei vigneti, una coltura erbacea (es. favino), che darà origine a un prato che raggiungerà circa i 50-70 cm di altezza e che dopo la fioritura (in primavera) verrà sfalciato e interrato conferendo struttura al terreno e nutrizione alla vite. In questo modo non abbiamo necessità di utilizzare fertilizzanti di sintesi.

• Utilizzo di mezzi meccanici per il controllo delle erbe infestanti sotto la pianta.

• Utilizzo in cantina di lieviti selezionati dalle nostre uve autoctone. Prediligiamo mezzi fisici a quelli additivi (esempio filtrazione per ridurre l’uso dei solfiti).

Menhir Salento è sempre più convinta che il successo deve andare di pari passo con il rispetto per l’ambiente e il benessere delle persone. Infatti, obiettivo dell’azienda non è solamente quello di produrre vini di qualità, ma anche quello di produrre benessere per i propri dipendenti e per tutti coloro che amano il mondo del vino.