Santenay Vieilles Vignes 2017 Vincent Girardin

 42,00

Santenay Vieilles Vignes 2017

Vincent Girardin

100% Chardonnay

Zona di Produzione: Borgogna, Côte de Beaune
Terreno: diversi strati di calcare (ciottoli, terreni marnosi). La pendenza è forte
Vendemmia: manuale
Vinificazione: i grappoli vengono pigiati leggermente e poi spostati in una pressa pneumatica a bassa pressione per ottenere un’estrazione lenta. Dopo una leggera svinatura del mosto, il vino viene messo in botti di rovere francese da 228 litri (15% di rovere nuovo) sia per la fermentazione alcolica che malolattica con lieviti autoctoni
Affinamento: invecchiamento sulle fecce fini per 12 mesi. Un mese prima dell’imbottigliamento, il vino delle diverse botti viene messo in un serbatoio di acciaio inossidabile per fare l’assemblaggio. Il vino viene infine leggermente filtrato prima dell’imbottigliamento
Imbottigliamento: secondo il calendario lunare
Colore: giallo paglierino dorato luminoso
Profumo: aromi di pesche sciroppate, note di fiori freschi e noci, miele d’acacia, spunti di agrumi freschi e canditi
Sapore: morbido e di ottima struttura, fresco e dal profondo allungo minerale, finale mielato
Formato: bottiglia da 0,75 lt
Grado Alcolico: 13% vol

4 disponibili

COD: Santenay Vieilles Vignes 2017 Vincent Girardin Categorie: ,

Descrizione

Vincent Girardin

Meursault – Bourgogne

Vincent Girardin nasce nel 1961 a Santenay, fa parte di una famiglia di vignaioli che iniziò nel XVII secolo e ne rappresenta l’undicesima generazione. Inizia da solo nel 1982 con soli 2 ettari di vigna ai quali aggiunge alcune parcelle quando il padre si ritira dall’attività e dunque si può dedicare appieno alla vite. Nel 2012 Vincent decide di cedere la sua attività alla compagnia de Vins d’Autrefois il cui presidente Jean Pierre Nié ha affidato a Eric Germain, in azienda dal 2000, la parte tecnica ed a Marco Caschera, la gestione commerciale. La filosofia di Girardin è legata al territorio dunque lavoro nella vigna per permettere la micro ossigenazione, poi la vendemmia manuale per preservare i grappoli integri e l’uso della moderna tecnologia solo per estrarre il massimo dall’uva in modo tale da ottenere eleganza nei profumi e forza nel gusto. Tutti i suoi vini spiccano per la mineralità, soprattutto il Corton-Charlemagne, straordinario interprete del “Terroir” di Borgogna. Grandissima eleganza nei Meursault e nei Puligny dove le più piccole differenze di suolo sono perfettamente rappresentate nelle diverse bottiglie: un grande interprete a tutto tondo della Borgogna.